SALUTE: BERE ACQUA AIUTA CHI SOFFRE DI PRESSIONE BASSA
SALUTE: BERE ACQUA AIUTA CHI SOFFRE DI PRESSIONE BASSA

Roma, 4 dic (Adnkronos Salute) - Semplice acqua ‘in aiuto’ di chi soffre di pressione bassa. Questa la ‘ricetta’ bassa suggerita da ricercatori britannici, autori di uno studio pubblicato sul Journal of Neurology, Neurosurgery and Psychiatry. Gli esperti dell’Imperial college di Londra hanno osservato infatti, su pazienti con problemi di pressione legati a disturbi del sistema nervoso, che circa mezzo litro di acqua riesce a far alzare la pressione.

‘’Il sistema nervoso autonomo e’ responsabile del controllo di una serie di funzioni non controllabili - ricordano - come appunto la pressione sanguigna, il battito cardiaco o la sudorazione’’. Per questo, i ricercatori hanno studiato 7 persone con disturbi del sistema nervoso autonomo e 7 con atrofia multisistemica, una malattia neurodegenerativa caratterizzata dalla combinazione di diversi sitomi a carico del movimento, della pressione sanguigna e di altre funzioni. In tutti questi casi, lo stare in piedi provocava un abbassamento di pressione. Ai pazienti e’ stato chiesto di bere 480 ml di acqua distillata: nel primo gruppo e’ stato registrato un significativo aumento della pressione cinque minuti dopo aver bevuto, e lo stesso e’ accaduto per gli altri 7 pazienti 13 minuti dopo. In entrambi i gruppi, il semplice fatto di bere acqua e’ stato sufficiente a comare l’abbassamento di pressione causato dallo stare in piedi. ‘’Le persone con pressione bassa legata a problemi del sistema nervoso autonomo sono ad alto rischio di svenimento quando stanno in piedi, dopo aver mangiato o dopo un leggero sforzo -commenta Christopher mathias, uno degli autori - e cio’ compromette la qualita’ di vita, impedendo ad esempio di guidare o, nei casi piu’ gravi di lavorare. Questo studio - aggiunge - suggerisce quindi a questi pazienti, ma anche a chi soffre di pressione bassa, un valido e semplice aiuto per gestire i valori pressori’’.

(Ife/Adnkronos Salute)