INFLUENZA POLLI: FAO E IEO, RESTA UNA MINACCIA E POTREBBE ACUTIZZARSI
INFLUENZA POLLI: FAO E IEO, RESTA UNA MINACCIA E POTREBBE ACUTIZZARSI
ENDEMICO IN ASIA E' UN'INFEZIONE CHE SI DIFFONDE OLTRE CONFINI

Roma, 1 feb. (Adnkronos Salute) - La minaccia dell’influenza aviaria continua ad aleggiare sui Paesi asiatici. La nuova ondata di casi in Vietnam e Thailandia conferma che il virus aviario rimane endemico in Asia, e che i Paesi colpiti devono fare di piu’ per tenerlo sotto controllo.

A sostenerlo, in un comunicato congiunto, Fao e Oie, l’Agenzia delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura e l’Organizzazione mondiale per la salute animale. Le due agenzie sottolineano come l’esperienza recente mostri che potrebbe rivelarsi impossibile eradicare il virus nel breve periodo. ‘’La malattia - sostengono - continuera’ a essere presente per parecchi anni nei Paesi che hanno segnalato focolai nel corso del 2004’’. ‘’Quella dell’influenza aviaria e’ un’emergenza crescente, un’infezione che si diffonde oltre i confini. Nei Paesi colpiti ha implicazioni molto gravi per la salute pubblica e per quella animale’’, hanno affermato Fao e Oie. ‘’La comunita’ internazionale - sottolineano - deve prendere atto che alcuni Paesi poveri dell’Asia che convivono con il virus dell’influenza aviaria necessitano di un maggiore sostegno per intensificare le misure precauzionali e contenere i rischi associati alla malattia’’. (segue)

(Red-Ile/Adnkronos Salute)