SANITA' LAZIO: GRAMAZIO, IN ARRIVO DATI SU SCREENING TUMORI NELLA REGIONE
SANITA' LAZIO: GRAMAZIO, IN ARRIVO DATI SU SCREENING TUMORI NELLA REGIONE

Roma, 1 feb. (Adnkronos Salute) - In arrivo i ‘numeri’ del Lazio sugli screening per la prevenzione dei tumori.

Ad annunciarlo e’ il presidente dell’Asp Domenico Gramazio che, nel corso del Workshop ‘L’ospedale e i programmi di screening’ questa mattina a Roma, ha spiegato che ‘’nei prossimi giorni si deduranno, a partire dai dati nazionali contunuti nella tabella ministeriale, i numeri dei programmi di screening previsti per le singole regioni’’. A tal riguardo, Gramazio ha ricordato che sono 16.600.000 i controlli per la prevenzione del tumore al colon, 7.400.000 per la mammella e 16.100.000 per la cervice uterina previsti dai programmi nazionali di screening inseriti nei Livelli essenziali di assistenza (Lea).

Gabriella Guasticchi, responsabile del servizio attivita’ ospedaliera, ha ricordato come negli ospedali sia in corso lo screening mammografico computerizzato e la compilazione delle cartelle cliniche per i tumori della mammella e che questi servizi funzionano gia’ negli 11 ospedali della regione Lazio. In questa prospettiva - secondo i responsabili dell’Asp - si richiede necessariamente l’integrazione fra gli operatori che concorrono a queste iniziative di prevenzione, ospedali compresi. ‘’Il coinvolgimento degli ospedali del Lazio nei programmi - sostiene Guasticchi - concretizza l’obiettivo, tante volte ribadito nel piano sanitario, dell’integrazione fra l’Agenzia di sanita’ pubblica e il territorio’’. ”In questo campo - ha aggiunto il direttore dell’Asp Franco Splendori - l’integrazione e’ concreta, si tratta di condividere le conoscenze scientifiche, le linee guida e i protocolli operativi”.

(Red-Ile/Adnkronos Salute)