SANITA' LOMBARDIA: BORSANI, PER PIANO SANGUE OGNI DIPARTIMENTO SARA' AUTONOMO
SANITA' LOMBARDIA: BORSANI, PER PIANO SANGUE OGNI DIPARTIMENTO SARA' AUTONOMO

Milano, 2 feb. (Adnkronos Salute) - ‘’Ciascun dipartimento sara’ autonomo nel raggiungimento dei traguardi previsti dalla programmazione regionale, per garantire l’autosufficienza di ciascuna area e concorrere all’autosufficienza nazionale partecipando ai programmi di solidarieta’ extranazionali’’. Cosi’ l’assessore lombardo alla Sanita’ Carlo Borsani, parla del piano sangue, valido fino al 2008, approvato oggi dal Consiglio lombardo.

‘’Gli aspetti piu’ qualificanti del piano - aggiunge Borsani - riguardano la programmazione della raccolta e dell’appropriatezza dell’uso del sangue da parte di ciascuno dei 15 dipartimenti di medicina trasfusionale’’. La Lega Nord sottolinea la maggiore sicurezza del piano approvato poiche’ viene potenziata la cosiddetta ‘emovigilanza’, un sistema di sorveglianza basato su una raccolta continua e standardizzata di dati e sulla loro analisi, che monitorizza tutti gli eventi inattesi o indesiderati riferibili alla donazione o alla trasfusione.

L’apprezzamento per il piano giunge anche dell’opposizione. Tuttavia la Margherita sostiene che un piano sangue cosi’ strutturato ‘’mette in crisi il coordinamento territoriale’’. Il consigliere Paolo Danuvola sottolinea infatti che ‘’il piano prevede la possibilita’ per le strutture di ricovero di poter acquisire sangue da qualunque struttura, scavalcando i centri di raccolta presenti sul territorio’’.

(Adnk/Adnkronos Salute)