SALUTE: GREENPEACE, SOSTANZE CHIMICHE SOSPETTE NEI PROFUMI (3)
SALUTE: GREENPEACE, SOSTANZE CHIMICHE SOSPETTE NEI PROFUMI (3)

(Adnkronos Salute) - Il regolamento sulla chimica attualmente in discussione a livello europeo e noto come Reach (Registration, Evaluation, Authorisation of CHemicals), sottolinea Greenpeace, ‘’potrebbe rappresentare il giusto strumento politico, anche se la proposta sta subendo una forte azione di lobby da parte dell’industria chimica e del governo statunitense’’. L’attuale bozza, pero’, ‘’non e’ sufficiente per proteggere l’uomo e l’ambiente dall’inquinamento chimico: e’ necessario, infatti, introdurre l’obbligo di sostituzione di quei composti pericolosi quando esistono alternative pi sicure’’ afferma Vittoria Polidori, campagna inquinamento di Greenpeace.

L’attuale regolamentazione delle sostanze ‘’ha dimostrato la sua inefficienza e impossibilita’ di quantificare l’esposizione umana e ambientale a questi composti e di conseguenza di determinare i ‘rischi’ e il livello di esposizione accettabile’’. Nei profumi, per esempio, ‘’l’esposizione e’ spesso ripetuta anche piu’ volte al giorno, al mese, all’anno e puo’ essere amplificata dalla presenza di composti indesiderati presenti in altri prodotti di largo consumo che abbiamo testato, come vestiti, prodotti elettronici, scarpe da ginnastica e giocattoli’’ conclude Polidori.

(Adnk/Adnkronos Salute)