FARMACI: FALCONI (FIMMG) AD AIFA, COINVOLTI IN DECISIONI O 'ROTTURA' (2)
FARMACI: FALCONI (FIMMG) AD AIFA, COINVOLTI IN DECISIONI O 'ROTTURA' (2)

(Adnkronos Salute) - ‘’I medici -spiega Falconi all’Adnkronos Salute- sono stufi. Non ce la fanno piu’ e si sentono abbandonati dal sistema. E soprattutto si sentono come un terminale che deve indirizzare la propria attivita’ quasi esclusivamente al dettato del risparmio, e non a investire in salute. Il medico oggi si trova in una situazione schizofrenica: ha contribuito a fare dell’Italia il secondo Paese piu’ longevo al mondo, ma ora ne e’ rimasto vittima perche’ gli anziani, cioe’ coloro che piu’ di altri consumano farmaci, fanno spendere. Mentre al ‘camice bianco’ e’ richiesto soprattutto di far risparmiare’’.

Nel mirino di Falconi finisce anche l’opuscolo che il ministero della Salute sta inviando in questi giorni a 16 mln di famiglie italiane sul consumo consapevole dei farmaci. ‘’I medici italiani non hanno il cervello all’ammasso e non e’ vero che nel nostro Paese si abusa dei farmaci. Perche’ -prosegue il segretario della Fimmg rivolgendosi idealmente al ministro della Salute Girolamo Sirchia- i fondi impiegati per finanziare la realizzazione dell’opuscolo non sono stati invece spesi per realizzare un cd rom da inviare a tutti i medici italiani per informarli su ogni possibile interazione tra i farmaci in commercio in Italia? Noi non possiamo sapere tutte queste cose mentre uno strumento del genere sarebbe stato utile anche per i pazienti’’. (segue)

(Sch/Adnkronos Salute)