DIABETE: IN GB PAZIENTE GUARISCE GRAZIE A TRAPIANTO ISOLE PANCREATICHE
DIABETE: IN GB PAZIENTE GUARISCE GRAZIE A TRAPIANTO ISOLE PANCREATICHE

Roma, 9 mar. (Adnkronos Salute) - Primo paziente guarito nel Regno Unito dal diabete di tipo 1 grazie a un trapianto di isole pancreatiche. L’uomo, un manager di 61 anni ricoverato presso l’ospedale londinese King’s College, ha ormai detto addio alle iniezioni di insulina, rimedio irrinunciabile per chi soffre della piu’ grave forma di diabete.

‘Pioniera’ nel trapianto cellulare di isole di Langerhans, parte del pancreas contenente le cellule che producono insulina, e’ stata un’equipe canadese dell’universita’ di Edmonton. E in Canada, a tre anni dalla prima sperimentazione, circa la meta’ dei 60 pazienti che si sono sottoposti all’operazione ha abbandonato l’insulina e, secondo gli esperti, nel 2004 sono state circa cento le persone nel mondo a beneficiarne. L’intervento consiste nella donazione, da parte di una persone con accertata morte cerebrale, delle isole di Langerhans che vengono iniettate in vena per raggiungere il fegato, in numero che varia da 500.000 a 1 milione, una o piu’ volte. Il paziente del King’s College, ad esempio, ha ricevuto tre iniezioni. Le isole, una volta impiantate, si posizionano nel fegato, e non nel pancreas, e iniziano rapidamente a produrre insulina. Francois Pattou, specialista del centro ospedaliero universitario di Lille (Chu) ha suggerito di sperimentare la tecnica in circa l’1% dei pazienti affetti da diabete di tipo 1, soprattutto in quelli che non riescono a equilibrare il tasso di glucosio nonostante le iniezioni quotidiane di insulina. ‘’Abbiamo dimostrato - commenta Nigel Heaton, specialista dell’equipe che ha condotto il primo intervento in Gran Bretagna - che il trapianto cellulare puo’ offrire ai pazienti una buona alternativa al trattamento convenzionale’’.

(Eli/Adnkronos Salute)