TUMORI: CASELLATI, PROMUOVERE PREVENZIONE CONTRO CANCRO SENO
TUMORI: CASELLATI, PROMUOVERE PREVENZIONE CONTRO CANCRO SENO
IL SOTTOSEGRETARIO, IL FUTURO STA NELLA 'MEDICINA DI GENERE'

Roma, 5 lug. (Adnkronos Salute) - ‘’Oggi la prevenzione riduce la mortalita’ e migliora la qualite’ di vita delle donne operate per tumore al seno. Ce lo dicono i dati degli ultimi 20 anni. E quindi prevenire si puo’ e si deve’’. Lo ha sottolineato il sottosegretario alla Salute, Elisabetta Alberti Casellati, in occasione del convegno di Europa Donna Parlamento tenutosi oggi a Roma presso la Sala del Cenacolo della Camera dei deputati.

‘’Il cancro al seno - riferisce Casellati in una nota - e’ il principale tumore trattato nei diversi centri di oncologia italiani e rappresenta la neoplasia piu’ frequente tra le donne. La sua incidenza e’ in costante aumento (da 115 casi per 100 mila donne del 1986 ai 135 nuovi casi per 100 mila donne della fine degli anni Novanta), eppure la mortalita’ e’ in lieve diminuzione. Laddove dunque si radica la cultura della diagnosi precoce si riduce la mortalita’ e si migliora la qualita’ della vita delle pazienti operate’’. Il sottosegretario ha quindi concluso l’intervento sottolineando come oggi sia importante dare avvio a quello che dovra’ essere il nuovo orientamento della medicina nel nostro Paese: la medicina di genere. ‘’Il riconoscimento delle differenze di genere - afferma - e’ cosa recente nell’Organizzazione mondiale della sanita’ (1998) e l’Italia non puo’ rimanere indifferente alle diversita’ del genere femminile. Perche’ la pari opportunita’ puo’ esserci solo laddove viene seriamente presa in considerazione la tipicita’ di genere nella tutela della salute’’.

(Red/Adnkronos Salute)