INFLUENZA POLLI: OMS PUNTA AD AUMENTO SCORTE ANTIVIRALE CONTRO EVENTUALE PANDEMIA
INFLUENZA POLLI: OMS PUNTA AD AUMENTO SCORTE ANTIVIRALE CONTRO EVENTUALE PANDEMIA

Roma, 10 ago. (Adnkronos Salute) - Uno stock di farmaci antivirali per aiutare i Paesi poveri a combattere una possibile pandemia di influenza aviaria. E’ l’obiettivo dell’Organizzazione mondiale della sanit (Oms) che spera di incrementare la riserva del farmaco antivirale prodotto dalla Roche e in grado di ridurre i sintomi della malattia e il rischio di trasmissione del virus H5N1.

Jong-wook Lee - direttore dell’Oms - spera che un alto numero di confezioni del medicinale vengano accumulate in futuro. Molti Paesi occidentali, compresa la Gran Bretagna, hanno intanto gi annunciato che accumuleranno riserve del farmaco antivirale. Il governo britannico ha infatti avvertito che, senza misure precauzionali che contengano un possibile scoppio della malattia, circa 50 mila cittadini del Regno Unito potrebbero morire a causa dell’influenza aviaria. Finora il virus ha provocato 57 vittime, ma non sono stati ancora rilevati casi di contagio uomo-uomo. Esperti di ogni angolo del mondo stanno lavorando per mettere a punto un vaccino che potrebbe essere utilizzato per proteggere le persone in caso di pandemia. La riserva di antivirali invece una strada che viene percorsa per ridurre gli effetti. Parlando della Thailandia, uno dei Paesi maggiormente colpito dall’influenza aviaria, il direttore dell’Oms ha sottolineato che essenziale controllare e monitorare costantemente i Paesi pi a rischio. La sorveglianza fondamentale, ha sottolineato Jong-wook Lee ricordando che “sulla mappa ci sono confini ben definiti, ma il virus, purtroppo, viaggia senza passaporto”. La settimana scorsa Roche ha detto di considerare la possibilit di donare “una quantit notevole” del medicinale all’Oms.

(Ile/Adnkronos Salute)