INDUSTRIA: NOVARTIS ITALIA, +2,5% FATTURATO PRIMI 9 MESI 2005 (2)
INDUSTRIA: NOVARTIS ITALIA, +2,5% FATTURATO PRIMI 9 MESI 2005 (2)

(Adnkronos Salute) - ‘’In uno scenario di settore in cui e’ difficile operare e con un mercato in costante flessione - ha commentato Ugo Di Francesco, amministratore delegato di Novartis in Italia - questi risultati attestano ancora piu’ la validita’ della nostra strategia, fondata da un lato sullo sviluppo di farmaci innovativi ad alto valore aggiunto, dall’altro sull’ampiezza dell’offerta nell’area della Salute. Un ruolo crescente hanno assunto i farmaci generici’’, ha aggiunto l’Ad, sottolineando ‘’l’impegno di Novartis a favorire un’attenta gestione delle risorse pubbliche’’. Per quanto riguarda la divisione generici Sandoz, infatti, anche in Italia e’ in pieno sviluppo - precisa il comunicato - Sta procedendo rapidamente il processo di integrazione con Hexal, che permettera’ a Novartis di diventare ‘’leader mondiale nello sviluppo, produzione e commercializzazione’’ di ‘senza marca’.

Prosegue inoltre l’impegno in ricerca clinica, settore in cui l’Italia e’ ai primi posti nel gruppo internazionale con investimenti pari a 31 milioni di euro entro l’anno, destinati a studi che hanno raggiunto quota 136 su 14 mila pazienti di 2.300 centri in tutta la penisola. Tra le aree strategiche, quelle cardiovascolare e respiratoria, l’oncologia e l’ematologia. Complessivamente, infine, per il 2005 sono stati previsti investimenti per 43 milioni di euro in ricerca e produzione. In particolare, ha concluso Di Francesco, ‘’sul fronte della produzione abbiamo destinato ulteriori risorse all’insediamento di Torre Annunziata’’, per consentirgli di affrontare ‘’nuove responsabilia’ produttive’’. (segue)

(Opa/Adnkronos Salute)