ARTRITE: I REUMATOLOGI - 400MILA ITALIANI 'DOLENTI', DIAGNOSI SOLO DOPO DUE ANNI
ARTRITE: I REUMATOLOGI - 400MILA ITALIANI 'DOLENTI', DIAGNOSI SOLO DOPO DUE ANNI
RICONOSCERE PRIMA MALATTIA E CURE PRECOCI PER QUALITA' VITA, NUOVA ARMA GRAZIE A FARMACI BIOLOGICI

Milano, 3 nov. (Adnkronos Salute) - Articolazioni di mani e polsi gonfie e tumefatte, dolore e rigidita’ mattutina che si allevia solo dopo un’ora. Sono queste le prime spie dell’artrite reumatoide, una malattia che colpisce circa 400mila italiani, soprattutto donne, di tutte le eta’, bambini compresi. ‘’Nonostante l’artrite reumatoide sia cosi’ diffusa, la diagnosi troppo spesso arriva tardi: in media dopo due anni dall’insorgenza. Un ritardo pericoloso, se si considera che questa malattia ‘ruba’ 4-6 anni di vita’’. Lo sottolinea Luigi Sinigaglia, direttore dell’Unita’ operativa complessa di Reumatologia del Gaetano Pini di Milano, nel corso di un incontro oggi nel capoluogo lombardo.

Si stima che un bimbo su mille soffra di una forma grave di artrite. Prima si interviene, migliori sono risultati, dice l’esperto. Ma il ‘fattore tempo’ non riguarda solo l’artrite reumatoide. ‘’Nel panorama delle artriti sono incluse fino a 40 malattie diverse - precisa l’esperto, illustrando quanto emerso dalla recente conferenza che ha riunito un gruppo di reumatologi internazionali a Venezia - e se in media vediamo un paziente con artrite psoriasica due anni dopo l’esordio della malattia, per chi soffre di spondilite anchilosante possono passare anche 10 anni prima di una diagnosi corretta’’. Troppo tempo, sottolinea Gerolamo Bianchi, presidente del Collegio dei reumatologi ospedalieri italiani (Croi). ‘’Anche perche’ oggi e’ stata dimostrata l’importanza di adottare una terapia efficace il prima possibile, entro sei mesi dell’esordio - prosegue Sinigaglia - Questo per migliorare la qualita’ di vita dei pazienti e ‘ridurre al silenzio’ i sintomi’. Grazie alle cure precoci, infatti, la speranza e’ quella di arrivare a una remissione della malattia’’. (segue)

(Mal/Adnkronos Salute)