SANITA' EMILIA R.: 214MILA IMMIGRATE VISITATE IN 10 ANNI A USL MODENA
SANITA' EMILIA R.: 214MILA IMMIGRATE VISITATE IN 10 ANNI A USL MODENA
IN CENTRI SPECIALIZZATI PER STRANIERI E CONSULTORI

Roma, 17 nov. (Adnkronos Salute) - Un centro dedicato alla salute delle donne straniere e una serie di consultori familiari in tutta la provincia. Sono le iniziative portate avanti con buoni risultati dalla Usl di Modena fin dal 1995. Un successo confermato soprattutto dalle cifre: complessivamente, fino al 2004, si sono rivolte a questi centri specializzati 214mila donne dai 15 ai 64 anni. E i numeri parlano di un aumento progressivo e costante di utenze.

In particolare - si legge in una nota - le pazienti dell’area ostetrico-ginecologica erano 986 nel 1996 (1,9% del totale). Nel 2004 sono state 6.059 (il 14% del totale). Nel 1996 solo il 17,7% delle 1.658 donne gravide assistite dai consultori della provincia erano straniere, nel 2004 sono state il 41,7%. Infine, i certificati per l’interruzione volontaria di gravidanza per donne straniere sono stati il 15% del totale nel 1996 e il 49% del totale nel 2004.

Questi risultati sono stati ricordati durante l’incontro “Famiglie migranti e salute psicologica, bisogni emergenti e modelli d’intervento” , svoltosi oggi nella cittadina emiliana, e rivolto agli operatori sanitari. Ha partecipato all’evento anche Marie Rose Moro, etnopsichiatra, psicoanalista e direttore della clinica transculturale dell’ospedale Avicenne di Bobigny, un piccolo comune alla periferia di Parigi. La professoressa - riporta il comunicato di chiusura lavori - ha portato la sua testimonianza, approfondendo anche argomenti di estrema attualit come le recenti rivolte nella banlieue.

(Com-Stg1/Adnkronos Salute)