BIOETICA: PEDRIZZI (AN)- BENE CNB, ORA SANCIRE ADOTTABILITA' EMBRIONI
BIOETICA: PEDRIZZI (AN)- BENE CNB, ORA SANCIRE ADOTTABILITA' EMBRIONI

Milano, 18 nov. (Adnkronos Salute) - ‘’Soddisfazione’’ per i contenuti del documento approvato dal Comitato nazionale di bioetica sull'adozione degli embrioni crioconservati. A esprimerla il senatore Riccardo Pedrizzi, presidente della Consulta etico-religiosa di AN e responsabile nazionale del partito per le politiche della famiglia. ‘’Bisogna tener conto del dato obiettivo rappresentato dall'attuale esistenza in vita di questi embrioni - dice Pedrizzi - prevedendo delle procedure che impediscano, per quanto possibile, la loro eliminazione. Si tratta, infatti, - sottolinea il senatore - di esseri umani a pieno titolo, per i quali l’ipotesi dell’adottabilit ci sembra l’unica percorribile’’.

‘’In tal modo, fra l'altro - prosegue il senatore di AN in una nota - si avrebbe la dimostrazione che menzognera l'argomentazione secondo cui gli embrioni gi prodotti e congelati sono destinati a morte certa e allora tanto vale utilizzarli per la ricerca scientifica. Non vero, infatti, che sono destinati a morte certa’’. E Pedrizzi lancia anche una proposta per mettere in pratica il parere del Cnb, non solo per quanto riguarda gli embrioni ‘orfani’ e in stato di abbandono. ‘’Si potrebbe immaginare un iter in qualche modo simile a quello dell’adozione speciale, adattato alle particolarit del caso, con la coppia ‘committente’ che ha un tot di tempo per l’esercizio della facolt di chiedere l’impianto. Se essa lascia decorrere inutilmente il termine stabilito ovvero, prima della scadenza del termine, rinuncia espressamente all’impianto, l’embrione ritenuto adottabile. E ci sono tante coppie - fa rilevare l'esponente di AN - pronte ad adottare questi bimbi dimenticati in freezer’’. Insomma, conclude Pedrizzi, ‘’ il diritto alla vita quello che deve prevalere. In questa prospettiva, anche l'apertura all'adozione per le donne single e per le coppie non sterili, e’ accettabile’’.

(Red-Mal/Adnkronos Salute)