BIOETICA: REBULLA, PER NATALE EMBRIONI 'ADOTTABILI' AVRANNO UNA CASA
BIOETICA: REBULLA, PER NATALE EMBRIONI 'ADOTTABILI' AVRANNO UNA CASA
IMPIANTO PRONTO ENTRO FINE ANNO ALLA FONDAZIONE POLICLINICO DI MILANO

Milano, 18 nov. (Adnkronos Salute) - Entro Natale gli embrioni ‘adottabili’ avranno una casa. Alla Fondazione Policlinico di Milano sara’ infatti pronta ‘’nel giro di poche settimane’’ la cosiddetta ‘casa degli embrioni’ che l’ex ministro della Salute, Girolamo Sirchia, aveva pensato per accogliere gli embrioni in sovrannumero frutto degli interventi di fecondazione assistita. Embrioni congelati e ‘’per ora in fase di inventario’’ presso l’Istituto superiore di sanita’ (Iss). Ad annunciare l’imminente conclusione dei lavori per la nuova struttura e’ Paolo Rebulla, direttore del Centro trasfusionale e di immunologia dei trapianti che ospitera’ la Casa.

Interpellato dall’ADNKRONOS SALUTE sul documento con cui il Consiglio nazionale di bioetica (Cnb) ha deciso l’adottabilita’ degli embrioni ‘’in oggettivo stato di abbandono’’, lo specialista ha commentato: ‘’La decisione si ispira al principio che questi embrioni possano trovare una strada verso la vita’’. L’esperto precisa di non avere una specifica competenza in materia di fecondazione assistita, ma ‘’se il Cnb ha chiesto di integrare la legge 40 disponendo l’adottabilita’ degli embrioni abbandonati - ha sottolineato - significa si tratta di un provvedimento utile e ne sono lieto’’. Quanto alle critiche di alcuni ginecologi, secondo cui un embrione crioconservato e poi scongelato ha pochissime probabilita’ di impiantarsi con successo arrivando alla nascita di un bambino, ‘’e’ vero - ha ammesso Rebulla - gli specialisti hanno questa preoccupazione, ma io non ho la competenza necessaria per commentarla’’.

Rebulla ricorda che il progetto per la Casa degli embrioni ‘’e’ partito tra l’agosto e il settembre 2004. Al momento l’Iss sta conducendo un delicato inventario secondo modalita’ concordate con i centri di procreazione assistita. L’obiettivo e’ certificare il reale stato degli embrioni, di abbandono o meno, e decidere quali e quanti embrioni inviare alla Casa per lo stoccaggio’’.

(Opa/Adnkronos Salute)