INFLUENZA POLLI: G7 FIRMA 'CARTA DI ROMA', FERMARE VIRUS IN ANIMALI (3)
INFLUENZA POLLI: G7 FIRMA 'CARTA DI ROMA', FERMARE VIRUS IN ANIMALI (3)

(Adnkronos Salute) - Si prevede l'organizzazione, su proposta di Usa e Gran Bretagna, di un seminario sulle ''migliori pratiche per la gestione clinica delle lesioni causate da ordigni esplosivi e per la risposta alle maggiori emergenze''. Verra' messa a punto una 'matrice del rischio', si terranno workshop sulle minacce chimiche, un seminario e un'esercitazione entro giugno 2006, guidata dalla Francia, sulle minacce radiologiche. Anche contro i rischi chimici, biologici e radionucleari, si sottolinea la necessita' della ''condivisione di informazioni sui programmi di ricerca di sicurezza sanitaria''.

I Paesi del G7 piu' Messico hanno deciso di anticipare l'attuazionedei Regolamenti internazionali sanitari, adottati dall'Oms, che entreranno ufficialmente in vigore nel giugno 2007.Rappresentano il ''contesto per la risposta globale alle emergenze di sanita' pubblica e di allarme internazionale di qualunque tipo''. Per questo si raccomanda all'Oms di accelerare il sostegno ai Paesi in via di sviluppo affinch rispettino il calendario di attuazione dei regolamenti. Un ruolo di primo piano sara' svolto dall'Italia, che si occupera' della formazione. Il prossimo G7 piu' Messico sulla sicurezza sanitaria globale si terra' in Giappone entro la fine del 2006. All'inizio del prossimo anno a Pechino si riuniranno i Paesi donatori per sostenere gli Stati in via di sviluppo.

(Mad/Adnkronos Salute)