SANITA' UMBRIA: INTESA REGIONE-SINDACATI PER QUALIFICAZIONE SERVIZI
SANITA' UMBRIA: INTESA REGIONE-SINDACATI PER QUALIFICAZIONE SERVIZI

Perugia, 18 nov. (Adnkronos Salute) - Valorizzazione dei lavoratori del comparto del Servizio sanitario regionale e qualificazione dei servizi all’utenza. Sono questi i punti centrali dell’intesa siglata dall’assessore regionale alla sanita’ dell’Umbria Maurizio Rosi e dalle organizzazioni sindacali Cgil-Cisl-Uil ed approvata dalla Giunta regionale nei giorni scorsi.

Per l’attuazione dell’accordo e’ a disposizione un fondo pari a 8 milioni 950 mila euro che sara’ utilizzato, in parte, per il finanziamento delle indennita’ professionali, per incrementare il fondo della produttivita’ collettiva, per il miglioramento dei servizi e per il premio della qualita’ delle prestazioni individuali. Una parte cospicua del fondo infine, pari a quasi il 50%, e’ legata all’apporto che il personale dovra’ assicurare per la realizzazione delle misure di razionalizzazione e qualificazione della spesa sanitaria attualmente in discussione in seno alla Giunta regionale e che saranno approvate entro il 30 novembre prossimo. Le azioni che saranno attivate - si legge in una nota - hanno come obiettivo il miglioramento organizzativo e qualitativo delle attivita’, che dovra’ essere definito con criteri oggettivi e verificabili, con una particolare attenzione al miglioramento dei servizi al cittadino, all’umanizzazione dell’assistenza e alla riduzione dei tempi di attesa delle prestazioni ambulatoriali e di ricovero. L’intesa sottoscritta da Regione e sindacati sara’ operativa a partire dal primo gennaio 2006.

(Adnk/Adnkronos Salute)