SANITA': NATA A FIRENZE RETE EUROPEA DELLE REGIONI PER LA SALUTE
SANITA': NATA A FIRENZE RETE EUROPEA DELLE REGIONI PER LA SALUTE
LA FIRMA UFFICIALE AL CONVEGNO DI VILLA MONTALVO

Firenze, 28 nov. (Adnkronos Salute) - E’ nata oggi a Firenze la prima Rete europea tra Regioni per la Salute (European Regions Healthy Network). A Villa Montalto si tenuto il meeting dal titolo “European Regions from local policies to cooperation, partnership and network”, con la partecipazione di numerose Regioni e la presenza di qualificate strutture della Commissione Ue.

Erano presenti l’assessore regionale toscano per il diritto alla salute Enrico Rossi, i responsabili della Direzione regionale Sanco (”Salute e tutela dei consumatori”) della Commissione europea, dell’Organizzazione Toscana Trapianti, della Rete Obesit, della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, dell’Agenzia Regionale di Sanit della Toscana e i partner di Hyper-Genes (Toscana-Vallonia), un progetto integrato di ricerca di cui la Toscana coordinatrice, del valore di 25 milioni di euro e presentato il 9 novembre scorso alla valutazione della Commissione Ue. Domani prevista la firma del primo protocollo di intesa tra Regioni (Memorandum of Understanding) per l’avvio della Rete e lo sviluppo, in stretta relazione con le strutture europee, delle attivit interregionali sui 5 temi principali gi individuati: trapianti, obesit, e-health, mobilit dei ricercatori, cure primarie.

Le Regioni firmatarie sono: Toscana, Umbria, Aquitania (Francia), East Midlands (Gran Bretagna), Saxen Anhalt (Germania), Drama Kavala Xanthi (Grecia), Andalusia (Spagna), Vallonia (Belgio), Malopolska (Polonia). Stanno decidendo per l’adesione Svezia Centrale (Svezia), Salisburgo (Austria), Varna (Bulgaria). “Con questo processo di integrazione dal basso - spiega l’assessore Enrico Rossi - stiamo lavorando perch quella sanit per tutti che costituisce il nostro modello e il nostro obiettivo quotidiano costituisca in tutta Europa un diffuso e inalienabile diritto di cittadinanza e insieme un fattore concreto di sviluppo”. Proprio un anno fa, durante il workshop su un possibile modello europeo per i trapianti d’organo organizzato dalla Toscana a novembre 2004 a Bruxelles, l’assessore Rossi propose alle Regioni convenute di agire direttamente per favorire la piena partecipazione di quei soggetti - Regioni e Autorit locali - che sempre pi direttamente possiedono e governano gli strumenti e le risorse nella formazione delle politiche e nella definizione delle strategie del settore della salute. (segue)

(Adnk/Adnkronos Salute)