OSTEOPOROSI: MARIA LUISA BRANDI NUOVO PRESIDENTE SIOMMMS (2)
OSTEOPOROSI: MARIA LUISA BRANDI NUOVO PRESIDENTE SIOMMMS (2)

(Adnkronos Salute) - “Bench colpisca soprattutto le persone in et e le donne dopo la menopausa”, spiega Brandi, “l’osteoporosi a tutti gli effetti una malattia pediatrica. Nel senso che occorre cominciare a prevenirla fin da bambini, con una corretta alimentazione ricca delle necessarie quantit di calcio, senza il quale le ossa crescono deboli ed esposte alla malattia”. Laureata in medicina a Firenze, la professoressa Brandi si formata negli Stati Uniti al National Institute of Health di Bethesda, lavorando per lunghi anni a fianco di Gerald Aurbach, lo scienziato pi volte candidato al Nobel per la scoperta di un ormone con funzioni assai importanti nel metabolismo delle ossa. Con Aurbach ha condotto ricerche d’avanguardia per tutta la seconda met degli anni Ottanta, fino al rientro in Italia. “Un ritorno di cervelli invece di una fuga”, ricorda, “peccato che l’Italia faccia poi poco per favorire questi ritorni. Invece di aiutare queste persone a inserirsi il sistema, la burocrazia sembrano far di tutto per ostacolarle e mortificarle”.

Raggruppando intorno a s un’equipe di giovani medici e ricercatori, a partire dagli anni ‘90, la Brandi ha creato a Careggi una struttura oggi considerata tra le prime in Italia. “Ho lavorato con una doppia impostazione - spiega - l’altissima specializzazione da un lato e dall’altro importando il metodo americano secondo il quale il medico deve anche saper fare ricerca. Prima a Firenze i pazienti erano costretti ad andare a curarsi altrove. Oggi vengono da fuori a curarsi qui da noi”. Grazie anche a queste attivit, da due anni l’Universit di Firenze pu vantare un master sulle malattie metaboliche dell’osso. E’ il primo al mondo e copre tutto il percorso dalla genetica alla terapia.

(Adnk/Adnkronos Salute)