VACCINI: SANOFI PASTEUR MSD, CHIESTA ESTENSIONE UE A LICENZA GARDASIL
VACCINI: SANOFI PASTEUR MSD, CHIESTA ESTENSIONE UE A LICENZA GARDASIL
NUOVI DATI SU 'CROSS PROTECTION', PREVIENE OLTRE 80% TUMORI COLLO UTERO

Milano, 2 mag. (Adnkronos Salute) - La francese Sanofi Pasteur MSD ha sottoposto all'agenzia europea del farmaco Emea la richiesta di estensione della licenza del Gardasil*, primo vaccino 'scudo' contro il cancro al collo dell'utero. L'azienda - si legge in una nota - ha infatti presentato all'ente regolatorio Ue i dati di uno studio clinico di fase III condotto su oltre 17 mila donne, che dimostrano come il Gardasil* fornisca "benefici anche contro le lesioni cervicali pre-cancerose e potenzialmente pre-cancerose causate da altri tipi di Papillomavirus umano (Hpv) non direttamente inclusi nel vaccino". Un'attivit che in gergo tecnico viene chiamata 'cross protection', e che promette appunto di proteggere anche contro "sierotipi di Hpv responsabili di pi del 10% dei casi di cancro al collo dell'utero" e "del 25-40% delle lesioni cervicali pre-cancerose e potenzialmente pre-cancerose".

Complessivamente, dunque, "pi dell'80% dei tumori alla cervice uterina possono essere prevenuti grazie al Gardasil*". Secondo l'attuale autorizzazione Ue - ricorda Sanofi Pasteur MSD, che commercializza il vaccino in Europa (negli Usa il siero 'targato' Merck & Co.) - Gardasil* indicato per la prevenzione del cancro del collo dell'utero, delle displasie cervicali di alto grado CIN 2/3 (lesioni pre-cancerose al collo dell'utero), delle lesioni displastiche della vulva di alto grado VIN 2/3 (lesioni pre-cancerose alla vulva) e delle lesioni genitali esterne (condilomi) causati dai sierotipi 6, 11, 16 e 18 di Hpv. Il vaccino inoltre efficace nella prevenzione delle lesioni potenzialmente pre-cancerose (CIN 1) provocate dai tipi virali 6, 11, 16 e 18. (segue)

(Com-Opa/Adnkronos Salute)