MEDICINA ALTERNATIVA: TURCO, VELOCIZZARE LEGGE CHE GIACE IN PARLAMENTO
MEDICINA ALTERNATIVA: TURCO, VELOCIZZARE LEGGE CHE GIACE IN PARLAMENTO
MESSAGGIO INVIATO IN OCCASIONE DI CONGRESSO SU AGOPUNTURA IN CURE PALLIATIVE

Roma, 19 mag. (Adnkronos Salute) - Per la lotta contro il dolore "la conoscenza delle medicine alternative va annoverata tra le metodiche di grande potenzialit. E sarebbe opportuna l’approvazione in tempi brevi della legge sulle medicine alternative, che da tempio giace in Parlamento". E' quanto si legge in un messaggio inviato dal ministro della Salute, Livia Turco, in occasione del 21esimo congresso internazionale 'L'agopuntura e la medicina tradizionale cinese nel dolore e nelle cure palliative', in programma domani a Bologna e organizzato dalla Fondazione Matteo Ricci.

"Quello della lotta al dolore in ogni sua forma, in difesa della qualit della vita di tutti - scrive Turco - un ambito per me di fondamentale rilievo: occorre un nuovo approccio culturale nei confronti del dolore per impedire che la sofferenza si trasformi, di fatto, in un impoverimento dei diritti della persona, in una perdita totale di identit, di autonomia, in umiliazione". E, in tal senso, "desidero esprimere il mio apprezzamento per l’attivit della Fondazione Matteo Ricci per la lotta contro ogni forma di disinformazione scientifica e per il suo impegno quotidiano nell’insegnare a combattere il dolore e il disagio. La medicina una grande tessitrice di convivenze, che pu stimolare il dialogo tra persone e culture diverse".

Per quanto riguarda l'utilizzo delle medicine alternative, secondo il ministro " cruciale il problema della formazione degli operatori e dell’informazione al pubblico, per evitarne ogni uso improprio. A tal proposito desidero ricordare gli accordi presi con il Governo cinese in materia di formazione, l’istituzione di due master universitari in medicina tradizionale cinese e l’avvio di un laboratorio farmacologico per programmi di ricerca. Nel mese di giugno prossimo, inoltre - annuncia Turco - l’Istituto superiore di sanit dovrebbe ospitare, come abbiamo chiesto, la conferenza sino-europea sulla medicina tradizionale cinese. Ma inequivocabilmente c’ tanto da fare, e bisogna avere cura di farlo bene. Anche per questa ragione - conclude il ministro della Salute - conto molto sulla sensibilit e sulla collaborazione di quanti mettono in campo quotidianamente professionalit ed esperienza".

(Com-Bdc/Adnkronos Salute)