MEDICINE ALTERNATIVE: IN UN LIBRO STORIA, PROBLEMI E PROSPETTIVE
MEDICINE ALTERNATIVE: IN UN LIBRO STORIA, PROBLEMI E PROSPETTIVE

Roma, 19 mag. (Adnkrono Salute ) - Una piccola enciclopedia delle medicine non convenzionali in Italia. Un libro che offre informazione di qualit sia al ricercatore, all’esperto e al professionista che al cittadino grazie a una scrittura semplice, chiara e completa. Il volume, dal titolo ''Le medicine non convenzionali in Italia. Storia, problemi e prospettive d’integrazione'' curato da Guido Giarelli, Paolo Roberti di Sarsina e Bruno Silvestrini, edito da FrancoAngeli. Si fregia inoltre della prefazione autorevole di Edwin L. Cooper, uno dei maggiori esperti internazionali in questo campo, fondatore e direttore di eCAM Journal e della postfazione di Amedeo Bianco, presidente FnomCeO.

Il libro, nella prima parte, analizza le “questioni aperte” della medicina centrata sulla persona: la domanda di medicina non convenzionale da parte dei cittadini, le modalit di utilizzo; l’offerta pubblica e privata in Italia e le sue caratteristiche organizzative e professionali; il ruolo del sistema politico, a livello statale e regionale, e degli ordini professionali nei processi di regolamentazione e autoregolamentazione; il problema della ricerca scientifica e dei metodi e degli strumenti per valutare l’efficacia delle medicine 'alternative'; i percorsi formativi di base a livello di didattica universitaria; il problema dei valori e dei principi morali. Nella seconda parte del volume, alcuni dei pi qualificati esponenti delle diverse medicine presenti in Italia presentano la loro disciplina nel nostro Paese partendo da una sua ricostruzione storica per descrivere poi i principali strumenti formativi,professionali e di ricerca scientifica che ogni medicina non convenzionale si data, concludendo con una riflessione sulle principali problematiche che l’integrazione delle discipline comporta nel contesto del Servizio Sanitario Nazionale. In questa seconda parte ospitato anche lo Shiatsu che pur non essendo, a differenza delle altre, una disciplina sanitaria ha uno status a profilo professionale di alto livello formativo e tecnico. (segue )

(Ram/Adnkronos Salute)