SANITA' ABRUZZO: NEL 2007 RACCOLTA DOPPIA PER BANCA LATTE MATERNO
SANITA' ABRUZZO: NEL 2007 RACCOLTA DOPPIA PER BANCA LATTE MATERNO

Chieti, 5 gen (Adnkronos Salute) - Ottimi risultati, nel 2007, per la Banca del latte materno, istituita presso l'unit operativa di Neonatologia e Terapia intensiva neonatale del Policlinico di Chieti. Nell'anno che ci siamo appena lasciati alle spalle, infatti, la raccolta di latte pi che raddoppiata rispetto al 2006. Lo riferisce in una nota l'Azienda sanitaria locale di Chieti.

La 'Banca', attiva da due anni - ricorda la Asl - raccoglie, tratta, conserva e distribuisce gratuitamente latte materno ai neonati che non possono ricevere nessun'altra alimentazione, un servizio essenziale per bimbi di peso molto basso e, spesso, con deficit immunologici. Nel 2007 il quantitativo ricevuto volontariamente da donne donatrici, pari a 1.242,877 litri, pi che raddoppiato rispetto al 2006, primo anno, quando le mamme donarono 582,808 litri di latte. Ci nonostante il numero delle donatrici si sia ridotto da 130 a 114. Ai neonati ricoverati presso la Neonatologia e Terapia intensiva neonatale, diretta dal professor Giuseppe Sabatino, nell'anno appena trascorso la Banca ha erogato circa 583 litri di latte rispetto ai 484 litri del 2006.

I dati - riferisce ancora la nota - sono stati illustrati in conferenza stampa dal professor Sabatino, dalla responsabile della Banca del latte materno, Mariachiara Sgarrella, coadiuvata dall'infermiera pediatrica Assunta De Luca. " da rilevare, con orgoglio - ha affermato Sgarrella - che le nostre due maggiori donatrici del 2007 hanno donato oltre 195 litri di latte materno ciascuna, quantitativo assai superiore alla maggiore donazione avutasi negli ultimi anni". Alla luce del quantitativo raccolto nel 2007, il prossimo obiettivo della Banca del latte materno di Chieti " di fornire - ha aggiunto Sgarrella - questo prezioso e inimitabile alimento a tutti i neonati che ne necessitano ricoverati presso le altre due unit operative di Terapia intensiva neonatale presenti in Abruzzo. Tra gli altri obiettivi, la dotazione di nuove attrezzature e l'attivazione della raccolta domiciliare: attualmente, infatti, sono le donatrici o i loro familiari a consegnare il latte materno presso la Banca chietina.

(Red-Ife/Adnkronos Salute)