TUMORI: SALMONELLA 'MANGIA-CANCRO', STUDIO USA SUI TOPI
TUMORI: SALMONELLA 'MANGIA-CANCRO', STUDIO USA SUI TOPI
SCIENZIATO RICEVE UN MLN DOLLARI PER ESPERIMENTI

Roma, 7 ago. (Adnkronos Salute) - Batteri della salmonella geneticamente modificati per 'mangiare' i tumori, curando i pazienti senza gli effetti collaterali tipici di chemio e radioterapia. A testarli uno scienziato dell'universit del Massachusetts (Usa), Neil Forbes, che per i suoi esperimenti su modello animale ha ricevuto un finanziamento di un milione di dollari dai National Institutes of Health americani.

L'ipotesi che il ricercatore ha cercato di verificare, per ora solo su topi di laboratorio - riporta il Wall Street Journal - quella secondo cui i microrganismi responsabili della salmonellosi, che si possono accumulare naturalmente attorno a un tumore per ricercare fonti di nutrimento, possano penetrare in punti dove la chemioterapia non arriva 'nuotando' attraverso la neoplasia. La tipologia di batterio utilizzata per l'esperimento non per uguale a quella che provoca i noti disturbi gastrointestinali, ma stata geneticamente modificata in modo che l'organismo possa eliminarla senza effetti collaterali. Gli studi effettuati sui roditori malati di tumore - che verranno pubblicati a breve su una rivista scientifica - hanno dimostrato che quelli che hanno ricevuto una semplice soluzione salina sono morti dopo 30 giorni, mentre quelli a cui stata somministrata salmonella e sono stati trattati con una dose minima di fasci di radiazioni sono sopravvissuti, senza peraltro venire attaccati dalla tossina.

(Bdc/Adnkronos Salute)