DROGA: COSTANZO (SOCITRAS), GIUSTA PROPOSTA GIOVANARDI
DROGA: COSTANZO (SOCITRAS), GIUSTA PROPOSTA GIOVANARDI

Roma, 23 ago. (Adnkronos Salute) - "Giusta la proposta del sottosegretario Giovanardi di istituire i test antidroga ai posti di blocco sulle strade. Ma il vero problema resta il recupero dei punti della patente, poco severo e affidato completamente alle scuole di guida". Il professore di ortopedia e traumatologia dell'universit La Sapienza di Roma, e presidente della Socitras (Societ italiana di traumatologia delle strade), Andrea Costanzo, commenta cos all'ADNKRONOS l'ipotesi di fare test antidroga ai posti di blocco, lanciata dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri con delega alle politiche antidroga, Carlo Giovanardi.

"Le cose che dice Giovanardi sono giustissime - continua Costanzo - In Australia il test antidroga si fa da anni. Il vero problema, per, da noi restano gli esami per riacquistare i punti della patente. Basta iscriversi ad un corso di scuola guida, pagare 300 euro, e si riavranno senza nessuno sforzo. Per una persona che guida in stato di ebbrezza o sotto effetto di stupefacenti, non pu bastare fare un esamino per la patente. Sono persone che andrebbero seguite con programmi ad hoc e da esperti per rieducarli".

(Adnk/Adnkronos Salute)