SANITA': OLANDA, ACCESO DIBATTITO SU RIANIMAZIONE OVER 70 DOPO INFARTO (2)
SANITA': OLANDA, ACCESO DIBATTITO SU RIANIMAZIONE OVER 70 DOPO INFARTO (2)

(Adnkronos Salute) - Ciononostante, l'Igz ribadisce come "non esistano prove scientifiche del grave decadimento fisico del paziente anziano rianimato dopo un arresto cardiaco. Dunque la questione va affrontata con estrema cautela". In ogni caso, per lo stesso portavoce della Fondazione olandese dei malati cardiaci, "se un cittadino esprime la propria volont di non essere rianimato, la sua decisione va rispettata. Perch i cittadini-malati hanno diritto all'autodeterminazione".

Nel dibattito sono intervenuti anche i cardiologi, con numerosi articoli e interviste sui quotidiani. Ruud Koster, dell'Amsterdam Medical Centre dell'universit cittadina, si dichiarato critico nei confronti della decisione della casa di cura per anziani St Pieters en Bloklands. Soprattutto quando fonda il proprio provvedimento sulla qualit di vita scarsa per un anziano dopo un intervento rianimatorio. "Ricerche scientifiche ampie e documentate - ha asserito l'esperto - non hanno messo in luce alcuna correlazione tra et avanzata e qualit di vita peggiorata dopo la rianimazione". Conclusioni sottoscritte da un collega del Dutch and European Resuscitation Councils, secondo cui "il successo degli interventi rianimatori si attesta al 15%. E la qualit di vita successiva non varia con l'et del malato".

(Sch/Adnkronos Salute)