INDUSTRIA: DIPENDENTI CONFARMA LUNEDI' IN PROTESTA A BERGAMO
INDUSTRIA: DIPENDENTI CONFARMA LUNEDI' IN PROTESTA A BERGAMO
CDA DISCUTE MESSA IN LIQUIDAZIONE

Milano, 27 ago. (Adnkronos Salute) - Arriveranno luned a Lallio, nell'hinterland di Bergamo, i lavoratori della societ mantovana Confarma attiva nella distribuzione di farmaci e a rischio chiusura. Lo annuncia la Cgil di Bergamo.

Quella della messa in liquidazione, spiega il sindacato, l'ipotesi contenuta nell'ordine del giorno che verr discusso dai soci il 4 settembre prossimo durante il Consiglio di amministrazione dell'azienda, che ha sede a Bagnolo San Vito nel Mantovano, ma che detenuta per il 51% dalla Cotifa di Bergamo. La manifestazione in programma dalle 10.30 fino a mezzogiorno davanti alla sede della Cotifa di via Provinciale a Lallio (Bergamo). Ai dirigenti verr chiesto di incontrare una delegazione di dipendenti. Insieme ai lavoratori arriveranno anche i sindacalisti di categoria e della Camera del lavoro di Mantova, rispettivamente Fulvio Caffini, segretario generale provinciale Filcams-Cgil, e Luigi Lottardi della segreteria provinciale Cgil mantovana.

"In occasione dell'arrivo dei lavoratori da Mantova terremo una serie di assemblee in Cotifa proprio luned dalle ore 8.30 - riferisce Paolo Agliardi, segretario generale della Filcams-Cgil di Bergamo - Manifestiamo la piena solidariet alla loro situazione. Con l'incontro che verr chiesto alla Cotifa, vedremo se potranno essere trovate soluzioni alternativi alla messa in liquidazione e alla conseguente chiusura dell'attivit". I lavoratori di Confarma sono in totale 43, cio - conclude la Cgil orobica - sotto il limite minimo dei 50 addetti che permetterebbe di usufruire degli ammortizzatori sociali.

(Adnk/Adnkronos Salute)