MEDICINA: SCOPERTI TOPI MALATI DI AUTISMO, SPERANZE PER L'UOMO
MEDICINA: SCOPERTI TOPI MALATI DI AUTISMO, SPERANZE PER L'UOMO
DI POCHE PAROLE, ASOCIALI E RIPETITIVI, ITALIANA IN USA LI DESCRIVE

Milano, 27 ago. (Adnkronos Salute) - Si chiudono in se stessi, compiono gesti ripetitivi e per comunicare coi grandi riescono a utilizzare appena pochi suoni. Sono del tutto simili ai sintomi tipici dei bimbi affetti d'autismo i comportamenti scoperti da un team di scienziati Usa in un ceppo di topi di laboratorio. Topolini autistici che - assicurano gli studiosi su 'Plos One' - potranno aiutare la ricerca a comprendere meglio le cause genetiche dell'autismo negli uomini e a sviluppare nuove terapie efficaci.

Il lavoro porta la firma dell'italiana Maria Luisa Scattoni e colleghi del National Institute of Mental Health di Bethesda. Gli scienziati hanno separato topolini di laboratorio appena nati, appartenenti a diversi ceppi, dalle loro madri. Cuccioli che avevano ancora gli occhi chiusi e che, allontanati dalla mamma, emettevano subito una serie di ultrasuoni per richiamarla. I ricercatori hanno quindi osservato che, per attirare l'attenzione del genitore perduto, la maggior parte delle 'baby-cavie' usava 10 diversi tipi di suoni impercettibili all'orecchio umano. Tutti tranne i topolini di un ceppo chiamato BTBR, che emettevano ripetutamente solo 4 tipologie di richiamo. Un 'vocabolario' ridotto all'osso che si associava agli altri due segni caratteristici dell'autismo, evidenziati in precedenti indagini condotte sulla 'famiglia' BTBR: comportamenti reiterati e isolamento sociale. "I topi BTBR - assicura Scattoni - sono il primo ceppo a mostrare tutti e tre i gruppi di sintomi impiegati nella diagnosi dell'autismo umano". (segue)

(Opa/Adnkronos Salute)