CHIRURGIA: SALVATO A MILANO BEBE' COL CUORE FUORI DAL PETTO (2)
CHIRURGIA: SALVATO A MILANO BEBE' COL CUORE FUORI DAL PETTO (2)
I MEDICI, SUCCESSO CON POCHISSIMI PRECEDENTI NEL MONDO

(Adnkronos Salute) - Nella quasi totalit dei casi, evidenziano gli specialisti, l'Ectopia Cordis porta alla morte per infezione o per l'impossibilit di procedere chirurgicamente. L'unica speranza infatti quella di ricollocare in sala operatoria il cuore all'interno della gabbia toracica, impresa quasi sempre impossibile per carenza di spazio interno al petto e per l'insorgere di molteplici, gravissime complicanze. E' difficile reperire notizie precise sui casi di sopravvivenza dopo l'intervento chirurgico, ma " certo che si tratta di pochissimi, eccezionali eventi", dicono i medici.

I cardiochirurghi milanesi hanno creato chirurgicamente nel torace del piccolo lo spazio necessario ad accogliere il cuore; successivamente si provveduto alla ricostruzione del torace stesso, attraverso uno strato protesico di gore-tex, uno di costole prelevate dal bimbo e uno strato epidermico. "Oltre che sul grande valore scientifico dell'intervento - commenta Frigiola, fondatore dell'associazione umanitaria Bambini cardiopatici nel mondo - ci preme richiamare l'attenzione sulla storia che lo ha preceduto e sul significato dei rapporti di collaborazione che abbiamo costruito in Camerun nello svolgimento della nostra attivit. Menzione speciale merita l'ambasciata italiana a Yaoundee - aggiunge il cardiochirurgo pediatrico - che ha rilasciato immediatamente i visti necessari al trasferimento in Italia del piccolo e di sua madre, proprio in virt del grande legame stabilito con il Policlinico San Donato e la nostra associazione per la cura dei bambini cardiopatici camerunensi". (segue)

(Red-Opa/Adnkronos Salute)