ALCOL: LO STUDIO, CANCELLA BRUTTI RICORDI E PRESERVA BUONI (2)
ALCOL: LO STUDIO, CANCELLA BRUTTI RICORDI E PRESERVA BUONI (2)

(Adnkronos Salute) - "Alle lunghe troppo alcol danneggia in maniera permanente la capacit mnemonica del cervello", avvertono i ricercatori che lanciano l'allarme nei confronti "dei giovani accaniti binge-drinker, cio tra quanti si sbronzano pesantemente e regolarmente, specie nei fine settimana". Per questi ragazzi ai possibili danni cerebrali si aggiungono poi le "eventuali e pericolose conseguenze di gesti avventati compiuti sotto l'effetto dell'alcol". Con un pericolo in pi per le giovani che sembrano subire in maniera pi pesante le conseguenze delle bevute senza controllo. "Le ragazze pi facilmente perdono il controllo e si comportano in maniera impulsiva o 'fuori di testa".

Il riferimento "ai comportamenti illegali, al sesso casuale e senza protezione, o semplicemente al continuare a bere senza un limite". Una cascata di possibili atteggiamenti che si traduce "in disturbi del comportamento, oltre a interferire con lo sviluppo del cervello in un'et critica per la crescita". Un monito particolarmente sentito nel Regno Unito dove l'alcol si consuma sempre pi in et giovanissima. E in grandi quantit. In base alle statistiche pubblicate sul quotidiano britannico Daily Mail, infatti, "il 20% dei tredicenni ogni settimana beve vino, birra o superalcolici. Una percentuale che sale al 50% a soli 15 anni".

(Ile-Sch/Adnkronos Salute)