ANIMALI: ANMVI, SENZA FONDAMENTO NOTIZIA MELAMINA IN MANGIMI
ANIMALI: ANMVI, SENZA FONDAMENTO NOTIZIA MELAMINA IN MANGIMI
NOTIZIA APPARSA SU UN QUOTIDIANO, INUTILI ALLARMISMI

Cremona, 29 set. (Adnkronos Salute) - Non vero che l'Istituto zooprofilattico del Piemonte, della Lombardia e della Valle d'Aosta ha scovato tracce di melamina nel cibo per animali. Lo rivela l'Associazione nazionale medici veterinari italiani (Anmvi), che dunque smentisce la notizia apparsa su alcuni quotidiani. La melamina la sostanza al centro dello scandalo del latte cinese, che ha fatto almeno 4 vittime e oltre 53 mila bambini intossicati. Un'emergenza internazionale che ha fatto scattare misure in tutto il mondo, Italia compresa. Interpellato dall'Anmvi, l'Istituto zooprofilattico chiamato in causa "ha smentito quanto circolato a mezzo stampa", riferiscono i veterinari in una nota.

All'Anmvi il direttore sanitario dell'Izs di Torino, Sergio Andruetto, ha espresso preoccupazione per il diffondersi di notizie che possono creare inutile allarme fra i proprietari di animali da compagnia. Andruetto ha ribadito, riferendosi a un comunicato gi diffuso dall'istituto, "che le analisi, condotte nell'ottobre del 2007 su 160 campioni di mangime complementare per specie varie, hanno evidenziato soltanto in due campioni, gi distrutti, minime tracce di melamina del tutto insignificanti e che non giustificano in alcun modo allarmi o timori".

(Red-Sch/Adnkronos Salute)