CASO ENGLARO: ESPERTO MEDICINA LEGALE, ESAME TOSSICOLOGICO PUO' SCIOGLIERE DUBBI
CASO ENGLARO: ESPERTO MEDICINA LEGALE, ESAME TOSSICOLOGICO PUO' SCIOGLIERE DUBBI
UMANI RONCHI, UNICO CASO SIMILE E' QUELLO DI TERRI SCHIAVO

Milano, 10 feb. (Adnkronos Salute) - "Gli unici esami che possono sciogliere eventuali dubbi sulla morte di Eluana Englaro sono quelli chimico-tossicologici". A dirlo Giancarlo Umani Ronchi, professore ordinario di medicina legale all'universit La Sapienza di Roma. L'esperto ipotizza le mosse del medico legale Carlo Moreschi, incaricato dalla procura di Udine di procedere con l'autopsia sulla donna lecchese morta ieri sera dopo 17 anni trascorsi in stato vegetativo permanente. Secondo Umani Ronchi "dall'autopsia in s non emerger nulla di particolare - spiega all'ADNKRONOS SALUTE - se non il semplice riscontro delle condizioni precarie in cui versava la donna, facilmente ipotizzabili tenuto conto del lungo periodo di stato vegetativo".

Per il resto, prosegue, "dovranno essere effettuati esami mirati a verificare tutte le possibili ipotesi. Per esempio molto probabile che venga chiesto l'esame tossicologico sul sangue, sulle urine, sui polmoni, sul fegato e sui reni. Unica via per verificare l'ipotesi di un intervento di qualunque tipo da parte dei medici", che abbia avuto come conseguenza quella di accelerare la morte di Eluana. "L'esecuzione di questi esami - continua lo specialista - dipende da cosa dispone il magistrato, perch il perito non pu procedere di testa sua". Sui tempi cos brevi che hanno portato Eluana alla morte dopo quattro giorni dal distacco del sondino, Umani Ronchi ribadisce: "L'unico caso paragonabile quello di Terri Schiavo. Ma per la poca esperienza che abbiamo si pu affermare che si tratta di pazienti molto instabili che, teoricamente, potrebbero andare incontro a insufficienza cardiorespiratoria acuta".

(Lus/Adnkronos Salute)