CASO ENGLARO: IL MEDICO CHE SALVO' ELUANA, ECCO PERCHE' NON HA RETTO
CASO ENGLARO: IL MEDICO CHE SALVO' ELUANA, ECCO PERCHE' NON HA RETTO
MASSEI, LO STOP AI LIQUIDI HA COMPROMESSO I RENI E HA FERMATO IL CUORE

Milano, 10 feb. (Adnkronos Salute) - Una questione di liquidi nel corpo. Troppo pochi per il cuore stanco di Eluana. Il professor Riccardo Massei, il medico che a Lecco ha assistito la giovane Englaro dopo l'incidente stradale di 17 anni fa, cerca di capire le "ragioni tecniche" di quella che a qualcuno sembrata una drammatica notizia arrivata troppo in fretta. "Ci ho pensato molto - spiega all'ADNKRONOS SALUTE l'esperto, direttore del Servizio di Anestesia e rianimazione I e del Dipartimento di Emergenza-urgenza dell'azienda ospedaliera lecchese - e ho tentato di dare una spiegazione clinica" a questa tempistica. Parole della scienza che prova cos a razionalizzare lo stupore.

"Eluana - dice Massei - ha sempre ricevuto una certa quantit di liquidi", le sostanze che le venivano somministrate per nutrirla e idratarla. "Riceveva un volume di liquidi adatto alla sua situazione - sottolinea lo specialista - quella di una persona distesa in un letto senza praticare alcuna attivit fisica che richiedesse sforzi al suo cuore e agli altri organi". Nei lunghi anni di stato vegetativo permanente, dunque, si venuto a creare un delicato equilibrio che era per "un equilibrio precario", prosegue Massei. Ma dopo il distacco del sondino attraverso il quale avvenivano la nutrizione e l'idratazione forzate, "i quattro giorni di assenza o riduzione dei liquidi precedentemente somministrati a un determinato volume - afferma il medico - hanno fatto s che la massa circolante scendesse a un livello tale da non essere pi sufficiente a riempire il cuore e a far s che pompasse bene" sangue, ossigeno e nutrienti ai tessuti vitali. Se poi si aggiunge la probabile somministrazione di "farmaci sedativi che hanno un certo effetto sull'apparato cardiocircolatorio", si comprende come alla fine sia subentrata una "insufficienza renale" con il conseguente arresto cardiaco. E "il fisico di Eluana non ha retto".

(Opa/Adnkronos Salute)