CASO ENGLARO: VEDOVA NUVOLI, IO ACCERCHIATA E ACCUSATA COME BEPPINO (2)
CASO ENGLARO: VEDOVA NUVOLI, IO ACCERCHIATA E ACCUSATA COME BEPPINO (2)

(Adnkronos Salute) - C' stato poco rispetto, prosegue, per il dolore degli Englaro. "Anche quelle bottigliette d'acqua lasciate davanti al Duomo e alla clinica di Udine sono state un'assurdit". Adesso, secondo Soru, l'unica cosa che pu fare il Parlamento " scrivere per bene una legge sul testamento biologico, una buona volta".

Ricordando il dibattito sulle volont di fine vita, il suo pensiero corre inevitabilmente alla sua storia personale e agli ultimi giorni di Giovanni Nuvoli: "Lui ha chiesto che non gli venissero somministrati antibiotici in caso di infezione e non l'hanno ascoltato. Ha chiesto un intervento di Giorgio Napolitano e non ha avuto risposta. Gli anestesisti della rianimazione di Sassari si sono rifiutati di ascoltare il suo rifiuto delle cure perch non se la sentivano di farlo morire. E quando ha deciso di non mangiare pi sono arrivati persino ad accusarmi di fraintendere le sue parole. Sono stati dieci giorni terribili, finiti con la sua morte".

(Lus/Adnkronos Salute)