TUMORI: CRI MILANO, VACCINO ANTI-HPV GRATIS A 2 MILA RAGAZZE DA LUNEDI'
TUMORI: CRI MILANO, VACCINO ANTI-HPV GRATIS A 2 MILA RAGAZZE DA LUNEDI'
PROGETTO IN COLLABORAZIONE CON ASSESSORATO SALUTE DEL COMUNE

Milano, 13 feb. (Adnkronos Salute) - Gratis per duemila ragazze di Milano la vaccinazione preventiva contro il Papillomavirus umano (Hpv), primo responsabile del cancro al collo dell'utero. Il comitato provinciale della Croce rossa italiana annuncia che le inoculazioni inizieranno luned 16 febbraio alle 14, nell'ambulatorio di via Pucci 7 nel capoluogo lombardo. L'iniziativa - ricorda una nota - fa parte di un progetto che la Cri di Milano realizza in collaborazione con l'assessorato alla Salute del Comune, e prevede appunto la somministrazione gratuita di seimila dosi di vaccino a duemila ragazze della citt nate tra il 1 gennaio 1991 e il 31dicembre 1995, e selezionate in base alle caratteristiche della loro famiglia (monogenitoriali o numerose).

Il comitato locale Cri ha aderito per primo al progetto 'Hpv Vaccination in Vulnerable Families (HPV3F) Access Project' del comitato centrale Cri - sottolinea l'associazione meneghina - mettendo a disposizione delle giovani milanesi la sua struttura ambulatoriale. Saranno ammesse alla vaccinazione solo le ragazze che hanno ricevuto la specifica lettera di invito del Comune di Milano. Le prenotazioni andranno concordate con l'ambulatorio Cri, telefonando al numero 02-33129206 dalle 15 alle 19, oppure presentandosi in ambulatorio dalle 15 alle 19. "Da sempre la Cri di Milano impegnata nel soccorso e nella tutela delle persone pi vulnerabili della nostra citt - evidenzia Luca Bottero, presidente del comitato locale - Questo progetto di prevenzione e salute richiede alla Croce rossa un importante sforzo economico e organizzativo, e per le ragazze milanesi rappresenta una concreta opportunit per proteggersi e per vivere consapevolmente e in salute il loro futuro". Alle giovani verr consegnato anche un piccolo regalo: l'agenda 2009 della Cri, con informazioni di carattere sanitario e sul primo soccorso.

(Red-Opa/Adnkronos Salute)