RICERCA: NAPOLITANO PREMIA CARDIOLOGI, BORSE PER 5 GIOVANI STUDIOSI
RICERCA: NAPOLITANO PREMIA CARDIOLOGI, BORSE PER 5 GIOVANI STUDIOSI
RISULTATI ITALIANI FANNO ONORE AL PAESE, SI TENDE TROPPO A NON METTERLI IN LUCE

Roma, 13 feb. (Adnkronos Salute) - Due targhe di riconoscimento per l'impegno profuso nella ricerca cardiologica. E cinque borse di studio assegnate a giovani ricercatori italiani impegnati in questa branca della medicina, con la speranza che anche loro facciano altrettanto bene. Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, oggi al Quirinale ha consegnato le targhe a Fausto Rovelli e Gianni Tognoli, tra i pionieri del Gruppo italiano per lo studio della sopravvivenza nell'infarto miocardico (Gissi), formato dall'Istituto milanese Mario Negri e dall'Anmco (Associazione nazionale medici cardiologi ospedalieri).

"Quello relativo alla cardiologia - sottolinea Napolitano - un campo di ricerca che circondato indiscutibilmente di generale consenso, e di cui dobbiamo valorizzare i grandi risultati e le nuove prospettive. Siamo di fronte a studi che fanno onore all'Italia, e bisogna dirlo forte perch ancora troppo presente la tendenza a non mettere in luce il molto di eccellente che presentano la ricerca italiana e la sanit del nostro Paese, in particolare quella ospedaliera". Il capo dello Stato si complimentato con i giovani ricercatori a cui andranno le borse di studio, con un particolare riferimento alla giovane studiosa che lascer Londra per far ritorno in Italia grazie al progetto di ricerca finanziato dalla Fondazione 'Per il tuo cuore' presieduta da Attilio Maseri. Si tratta di Margherita Calcagnino, diventata medico per seguire le orme del suo pap. "Quando mancato improvvisamente per problemi cardiaci - spiega la giovane ricercatrice guardando il Presidente - ho deciso che la mia strada sarebbe stata la cardiologia, per poter capire le dinamiche delle malattie cardiache ed imparare a curarle e prevenirle meglio".

(Ile/Adnkronos Salute)