SANITA' LAZIO: COMITATO 'SALVIAMO S.GIACOMO', 15 OPERATORI ANCORA SENZA LAVORO
SANITA' LAZIO: COMITATO 'SALVIAMO S.GIACOMO', 15 OPERATORI ANCORA SENZA LAVORO

Roma, 13 feb. (Adnkronos Salute) - L'ospedale San Giacomo di Roma stato chiuso "da quasi 4 mesi, eppure in tutto questo tempo non c' ancora stata una ricollocazione adeguata di tutto il personale, come ci era stato promesso. Attualmente 15 operatori sono ancora senza sistemazione". E' la denuncia di Felice Occhigrossi, anestesista e presidente del Comitato 'Salviamo il San Giacomo', che ha partecipato oggi a una conferenza organizzata da alcune associazioni di pazienti, operatori e malati dell'ospedale San Giacomo di Roma, che chiedono la riapertura nel nosocomio capitolino.

"Si tratta di operatori a cui era stata promessa una collocazione adeguata - spiega Occhigrossi - e che invece sono ancora senza lavoro". Il pericolo che questi dipendenti, attualmente pagati, dopo 2 anni ancora non trovino una giusta sistemazione e vengano quindi licenziati al termine del limite previsto dalla legge. "Con l'avvento di Roma Capitale - prosegue il presidente del Comitato - giusto riaprire il discorso della riorganizzazione della rete ospedaliera capitolina". La maggior parte degli operatori ancora 'a spasso' rappresentata da psichiatri. Occhigrossi auspica una conclusione veloce del contenzioso. "Speriamo - conclude - che la Regione risolva al pi presto la vicenda di questi 15 operatori".

(Sof/Adnkronos Salute)