SANITA': OMS SU NORMA DENUNCIA CLANDESTINI, MALATTIE NON HANNO CONFINI
SANITA': OMS SU NORMA DENUNCIA CLANDESTINI, MALATTIE NON HANNO CONFINI
NON ENTRO IN FATTI DI UNA NAZIONE MA SALUTE FUORI CONTROLLO RENDE MONDO INSICURO

Roma, 13 feb. (Adnkronos Salute) - "Le malattie non hanno confini. E una salute fuori controllo, anche in un angolo remoto del mondo, pu costituire un pericolo per tutti, rendendo il mondo insicuro". Con queste parole il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanit (Oms), Margaret Chan, risponde a una domanda sull'emendamento al pacchetto sicurezza che consente ai medici di denunciare i cittadini clandestini che si presentano nelle strutture sanitarie italiane per farsi curare. L'occasione la giornata di lavori organizzata a Roma dall'Aspen Institute in vista della presidenza italiana del G8, e dedicata oggi alle emergenze sanitarie.

"Non entro nelle vicende specifiche di un singolo Paese - commenta Chan - per bisogna prendere atto di una globalizzazione e di un intercollegamento mondiale, che implica la necessit di una solidariet globale. Sono grata all'Aspen Institute di aver radunato gli esperti del settore per capire le diverse visioni in vista della sanit globale". Quanto alla necessit di non tagliare i 'viveri' ai Paesi in via di sviluppo, nonostante la crisi economico-finanziaria, Chan rileva: "Sono 30 anni che mi occupo di sanit, e non ho mai osservato successi senza aver prima investito in innovazione e ricerca. Dobbiamo saper trarre vantaggio dalla crisi, l'intelligenza umana senza confini".

(Sch/Adnkronos Salute)