INDUSTRIA: ESPERTI, DA AZIENDE APPROCCIO PIU' OLISTICO A CURE
INDUSTRIA: ESPERTI, DA AZIENDE APPROCCIO PIU' OLISTICO A CURE

Roma, 16 feb. (Adnkronos Salute) - L'industria farmaceutica potrebbe migliorare la sua reputazione fra i consumatori offrendo approcci terapeutici pi olistici, anzich singoli trattamenti medicinali. E' il parere di un gruppo di esperti intervenuti all'ePharma Summit, che si tenuto nei giorni scorsi a Philadelphia (Usa).

"E' necessario pensare al paziente come entit globale, piuttosto che solo alla soluzione terapeutica" ha affermato Bob Harrell, direttore e-Marketing di Shire Pharmaceuticals, "e dunque perch non proporre soluzioni olistiche, offrendo per esempio integratori di Omega-3 insieme ai farmaci contro la sindrome di iperattivit e deficit di attenzione?". Secondo Harrell " anche necessario che le aziende trattino con il dovuto rispetto la comunicazione col paziente: le case farmaceutiche sono ancora oggi considerate dai consumatori come fonti inattendibili di informazione". Mary Pietrowski, direttore Consumer ed eMarketing di Hologic, produttrice di apparecchi medicali, ha raccontato l'esperienza della sua azienda, che ha messo a disposizioni delle malate di cancro al seno "una community virtuale per scambiarsi opinioni e ricevere consigli da esperti, senza per forza dover acquistare un prodotto o essere clienti della Hologic". Infine, Mike Wojeck, vice presidente Soluzioni strategiche di RealAge Inc., ha sottolineato che le aziende devono "passare dall'intrattenere una relazione con i pazienti, al conversare con loro".

(Bdc/Adnkronos Salute)