SANITA' CAMPANIA: BOCCIATA DA 62% OPERATORI, LA PEGGIORE D'ITALIA
SANITA' CAMPANIA: BOCCIATA DA 62% OPERATORI, LA PEGGIORE D'ITALIA
INDAGINE SWG PRESENTATA A MILANO

Roma, 16 feb. (Adnkronos Salute) - La situazione della sanit campana la peggiore d'Italia. Parola del 62% degli operatori sanitari della Regione, che nella maggioranza dei casi (51%) attribuiscono la responsabilit delle disfunzioni e degli scandali sull'assegnazione degli incarichi al governo regionale e nel 31% ai partiti politici. Solo uno sparuto 9% assegna colpe anche al Governo nazionale. E' uno dei dati di un'indagine Swg sulla percezione del Servizio sanitario nazionale, presentata oggi a Milano, in apertura del Consiglio generale di Federsalute.

Il 91% dei medici e degli altri operatori sanitari campani - secondo dati gi raccolti da Swg per un quotidiano meridionale - convinto che l'appartenenza politica conti "molto" o "abbastanza" nella scelta dei dirigenti delle Asl, ma anche nella scelta dei primari (84%), dei dirigenti ospedalieri (79%) e persino dei medici che lavorano nelle strutture sanitarie (54%). Anche se non sempre una questione di tessera, visto che 'solo' per il 37% l'iscrizione a uno specifico partito uno dei fattori pi importanti per far carriera, contro il 34% che attribuisce il successo al merito effettivo della persona.

(Ram/Adnkronos Salute)