TESTAMENTO BIOLOGICO: RUTELLI, REFERENDUM? LEGGE NON C'E' ANCORA
TESTAMENTO BIOLOGICO: RUTELLI, REFERENDUM? LEGGE NON C'E' ANCORA
SU VITA ULTIMA PAROLA SPETTA AL MEDICO

Roma, 16 feb. (Adnkronos Salute) - "Un referendum su una legge che non c' ancora...". Francesco Rutelli, ospite a Radio 24 della trasmissione condotta da Giuliano Ferrara 'Parliamo con l'elefante', non nasconde le sue perplessit sull'ipotesi lanciata dal senatore del Pd, Ignazio Marino, di un referendum sulla legge sul testamento biologico.

"Marino un bravo professionista ed utile che porti la sua posizione - dice Rutelli - e la confrontiamo". E rispondendo a Ferrara che gli chiede chi abbia proposto al chirurgo l'impegno politico, l'ex vicepremier risponde: "D'Alema, forse". Entrando poi sulle questioni poste dal caso di Eluana Englaro e sui contenuti di una legge sul testamento biologico, l'esponente del Pd dice: "Sono contro l'eutanasia. Se lo scopo di una legge di dire 'io ho il diritto di staccarmi la spina e lo Stato ha il dovere di staccarla', tocca al medico valutare se c' una speranza e secondo il giuramento di Ippocrate che ha fatto metterla in pratica". Quanto a un eventuale impegno politico di Beppino Englaro, "ha fatto una battaglia politica nel senso pi degno del termine - sottolinea - Lo rispetto ed libero di fare quello che crede", conclude.

(Adnk/Adnkronos Salute)