AIDS: IL RAPPORTO, IN CINA E' LA MALATTIA INFETTIVA PIU' MORTALE
AIDS: IL RAPPORTO, IN CINA E' LA MALATTIA INFETTIVA PIU' MORTALE
7.000 MORTI NEI PRIMI 9 MESI 2008, SI LASCIA ALLE SPALLE TBC E RABBIA

Roma, 18 feb. (Adnkronos Salute) - L'Aids diventata la malattia infettiva pi letale in Cina. Ha ucciso quasi 7 mila persone nei soli primi 9 mesi del 2008, lasciandosi alle spalle patologie come la tubercolosi e la rabbia, che, nell'infelice classifica, si piazzano rispettivamente al secondo e al terzo posto. A fornire i dati, da brivido soprattutto se confrontati con i dati del passato, il ministro della Salute cinese, che in un Rapporto sottolinea come il numero delle vittime sia aumentato drammaticamente da qualche anno a questa parte.

La preoccupazione non manca, anche perch l'infezione sembra essere entrata in una nuova fase di gran lunga pi pericolosa: non pi prevalentemente ad appannaggio delle popolazioni a rischio (soprattutto tossicodipendenti), ma legata a doppio nodo con comportamenti sessuali che, di fatto, fanno schizzare il pericolo di infettarsi. La Cina, societ tradizionalmente conservatrice, sta infatti entrando in una nuova fase di rapido cambiamento sociale e culturale, contraddistinta da una maggiore libert di costumi. Le autorit governative, alla luce dei dati emersi del Rapporto, sembrano orientate a correre ai ripari, decise ad attivare campagne informative volte a contrastare la temibile corsa del virus.

(Ile/Adnkronos Salute)