SALUTE: CUORE DONNE A RISCHIO, AL NORD STRESSATE DAL LAVORO E AL SUD SEDENTARIE (2)
SALUTE: CUORE DONNE A RISCHIO, AL NORD STRESSATE DAL LAVORO E AL SUD SEDENTARIE (2)
CARDIOLOGA, 15 MILA INFERMIERE USA HANNO DIMOSTRATO CHE SI PUO' RIDURRE RISCHI CAMMINANDO

(Adnkronos Salute) - Secondo l'indagine, inoltre, l'attenzione alla salute cala proprio dopo i 50 anni, quando invece l'organismo femminile attraversa una fase delicata. Le donne che si prendono cura di s in maniera adeguata sono l'85% delle under 50, contro il 75% delle over. Un elemento che si affianca al calo della percentuale di 'sportive': si passa dal 67% al 55%. E proprio nella fase in cui occorre prestare massima attenzione al rischio cardiovascolare, solo l'11,5% delle over 50 misura il proprio girovita, il 20% tiene d'occhio la pressione arteriosa, il 18% si preoccupa di monitorare con frequenza i livelli di colesterolo e di glicemia a digiuno. Mentre il 70% circa delle intervistate dichiara di non conoscere n di frequentare centri specializzati in benessere della donna.

Eppure basta poco per proteggere il proprio cuore. Lo dimostrano 15 mila infermiere americane che si sono prestate a uno studio sul rischio cardiovascolare. Messe sotto osservazione costante dai ricercatori, oggi sono la prova vivente che lo stile di vita pu influire positivamente sulla salute in rosa. "Con 30 minuti quotidiani di camminata a passo svelto, abbinati ad abitudini alimentari sane, in 15 anni sono riuscite a ridurre del 15% il rischio cardiovascolare", spiega Maria Grazia Modena, direttore della Cattedra di cardiologia al Policlinico di Modena. Non solo: hanno registrato cali di peso, pressione arteriosa regolare, livelli ridotti di colesterolo cattivo (mentre quello buono aumentato). "Nel cambio di stile di vita ci hanno anche guadagnato in buon umore: l'attivit fisica, infatti, ha stimolato la produzione di endorfine e fare sport per loro diventato quasi una droga", conclude la specialista.

(Lus/Adnkronos Salute)