chirurgia plastica: vacanza con 'ritocco' in mete esotiche, e' boom di italiani
chirurgia plastica: vacanza con 'ritocco' in mete esotiche, e' boom di italiani
DA AGENZIE SPECIALIZZATE PACCHETTI LOW COST CON CONVALESCENZA A

Roma, 13 lug. - (Adnkronos Salute) - Vacanze esotiche in Tunisia, Marocco e persino in Thailandia con incluso passaggio in sala operatoria per un 'ritocco' di chirurgia plastica. Grazie a 'pacchetti', tutto compreso, offerti da agenzie specializzate in 'turismo chirurgico' facilmente reperibili su Internet, che permettono interventi con convalescenza a cinque stelle, magari con famiglia a seguito, a costi inferiori di un'operazione in patria. Sono sempre di piu' gli italiani che scelgono questa soluzione, gia' rodata da qualche anno, e che - complice la crisi economica che non frena pero' la voglia di 'rifarsi'- conosce quest'estate un vero e proprio boom.

"Possiamo parlare di un aumento del 10% dei clienti italiani nelle cliniche esotiche. Ma credo sia una stima per difetto", spiega all'ADNKRONOS SALUTE Maurizio Valeriani, primario di chirurgia plastica all'ospedale San Filippo Neri di Roma, sottolineando che i nostri connazionali sono attratti soprattutto da localita' del mediterraneo Tunisia, in testa, seguita da Marocco, Croazia e persino il Libano, patria di una zona ribattezzata 'Silicon Valley' perche' ricca di strutture dedicate a chi vuole regalarsi seni extra large. Ma c'e' anche chi si avventura in India e Thailandia, mete, in verita', particolarmente amate da inglesi e americani che sperimentano questa soluzione da piu' tempo.

L'obiettivo e' soprattutto risparmiare, con spese per gli interventi che scendono dal 50% al 70%: L'India e' la piu' economica, con proposte 'total body' (piu' interventi insieme) dai 5 mila dollari. E' un dato di fatto che la crisi, che fino ad ora non aveva toccato la chirurgia estetica di casa nostra "negli ultimi mesi comincia a 'mordere' anche questo settore, spingendo i pazienti verso offerte a basso costo", dice Valeriani. Ma conta anche la possibilita' di sottoporsi a un 'restyling' lontani da occhi indiscreti, in ferie, magari con la famiglia, e senza dover dare troppe spiegazioni in ufficio. (segue)

(Ram/Adnkronos Salute)