febbre suina: cosi' la vaccinazione in ue, usa, canada e cina (3)
febbre suina: cosi' la vaccinazione in ue, usa, canada e cina (3)

(Adnkronos Salute) - STATI UNITI. L'amministrazione Obama ha ordinato 195 milioni di dosi di vaccini contro l'influenza A, con l'obiettivo di immunizzare dai 45 ai 52 milioni di americani da met ottobre. Ma i problemi di produzione incontrati dalle aziende potrebbero ritardare la disponibilit del siero. I primi a riceverlo saranno donne incinte, familiari di bimbi con meno di 6 mesi o persone che se ne prendono cura, operatori sanitari, bimbi e ragazzi dai 6 mesi ai 24 anni e malati cronici dai 25 ai 64 anni. Ci si potr vaccinare ovviamente dal medico di famiglia, ma anche nei dipartimenti di salute, scuole e supermercati. A luglio Obama ha deciso lo stanziamento di un miliardo e ottocento milioni di dollari, per aumentare la fornitura dell'antigene da cui ricavare il vaccino e per avviare un programma di aiuti alle persone colpite dall'H1N1.

- CANADA. Sono stati ordinati 50 milioni di dosi da GlaxoSmithKline, con cui il Governo ha stretto un accordo per assicurarsi il vaccino. Secondo l'Agenzia di sanit pubblica del Canada, il siero non sar per disponibile prima di met novembre e poi ci vorranno 7 settimane per la distribuzione e la somministrazione. La campagna di vaccinazione potrebbe dunque concludersi in primavera, troppo tardi, e diverse province stanno cercando possibili soluzioni per accorciare i tempi.

- CINA. Entro fine anno il gigante asiatico sar in grado di produrre vaccini anti-H1N1 per circa 65 milioni di persone, il 5% della popolazione, come affermato dal ministro della Sanit del Dragone, Chen Zhu. Ben 10 aziende farmaceutiche cinesi partecipano alla corsa contro il tempo per mettere a punto un siero contro la nuova influenza A e proprio ieri il prodotto della Sinovac Biotech ha ottenuto il disco verde dell'autorit sanitaria locale.

(Mad/Adnkronos Salute)