febbre suina: infermieri francesi, con vaccino di massa troppi rischi
febbre suina: infermieri francesi, con vaccino di massa troppi rischi
prodotto sviluppato troppo rapidamente, pericolo di malattie autoimmuni

Roma, 1 set. (Adnkronos Salute) - Polemiche in Francia sulla vaccinazione di massa contro l'influenza A prevista dal Governo. A rendere esplicite le critiche circolate in questi giorni gli infermieri d'oltralpe: "Una vaccinazione massiccia, contro un virus influenzale relativamente benigno, presenta dei rischi legati sia a un vaccino sviluppato troppo rapidamente sia a un adiuvante (contenuto in alcuni sieri e mai usato su vasta scala) che potrebbe scatenare malattie autoimmuni", ha spiegato il sindacato nazionale degli infermieri professionisti (Snpi, Cfe-Cgc), commentando il piano vaccinale che punta a garantire l'immunizzazione a tutti i francesi.

In pratica il rapporto rischio-beneficio non a favore della vaccinazione, spiegano gli infermieri che temono casi di malattie autoimmuni, in particolare neurologiche come la Sindrome di Guillain-Barr, malattia che negli Usa nel 1976 ha colpito 500 persone (con 30 morti) durante una vasta campagna vaccinale poi interrotta. "Iniettare 94 milioni di dosi di un prodotto sul quale non abbiamo riscontri - ha detto Thierry Amouroux, segretario generale del Snpi - pu creare problemi di salute pubblica. E' nostro dovere di infermieri informare correttamente la popolazione, perch ognuno prenda le sue decisioni con cognizione di causa, e non in base a una campagna pubblicitaria o discorsi allarmisti".

(Ram/Adnkronos Salute)