salute: sportivi intossicati dall''aiutino', a pavia 19 casi
salute: sportivi intossicati dall''aiutino', a pavia 19 casi
37 pazienti al centro antiveleni maugeri, il pericolo corre sul web

Milano, 8 set. (Adnkronos Salute) - Dalla nausea alla tachicardia, dall'ipertensione alle allucinazioni, fino alle convulsioni e al coma nei casi pi gravi. Sono solo alcuni dei rischi in agguato per i fanatici della palestra che ricorrono all''aiutino': integratori alimentari, pillole dimagranti o anabolizzanti, sostanze assunte per 'gonfiare' muscoli e performance sportive, o come scorciatoia per migliorare la silhouette. A lanciare l'allarme l'Irccs Fondazione Maugeri di Pavia, il cui Centro antiveleni ha esaminato dal 2007 ad oggi 37 pazienti, 19 dei quali con chiari "segni di intossicazione" da prodotti spesso acquistati via web.

Facile reperibilit di sostanze pericolose nei mercati paralleli, soprattutto su Internet; falsa percezione di non pericolosit dei prodotti, specie se a base di estratti erboristici; inconsapevolezza delle possibili interazioni con i farmaci tradizionali e inattendibilit di quanto dichiarato in etichetta sulle confezioni comprate online. Questi i problemi principali registrati dal Centro nazionale di informazione tossicologica (Cnit)-Centro antiveleni dell'istituto pavese. "In termini assoluti, anche se i casi diagnosticati di tossicit acuta a causa di prodotti da palestra sono relativamente pochi - sottolinea una nota - negli ultimi anni si registrato un trend in aumento e l'emergenza riguarda particolarmente gli amanti dello sport".

"Infatti, ben 21 su 37" visitati "sono sportivi che hanno dichiarato di aver assunto sostanze a scopo performante, e 19 di questi sono frequentatori di palestre: 5 body-builder professionisti e 14 dilettanti. Un ciclo-amatore e un giocatore di basket gli altri due", si legge. L'identikit di chi rischia? "Il paziente-tipo che si presenta con sintomi da intossicazione - spiega Andrea Giampreti, tossicologo dello Cnit di Pavia - maschio, adulto di et compresa tra i 30 e i 45 anni, e pratica attivit sportiva prevalentemente in palestra". (segue)

(Red-Opa/Adnkronos Salute)