febbre suina: festa a monza, guarito primo malato grave in italia
febbre suina: festa a monza, guarito primo malato grave in italia
medici ospedale s.gerardo, dimesso giovane di parma, e' raggiante di felicita'

Monza, 13 ott. (Adnkronos Salute) - Quasi 50 giorni in ospedale lontano da casa, per settimane in coma indotto con 5 organi fuori uso, in dialisi costante e attaccato a una macchina per respirare. Ha lottato a lungo per la vita il 24enne di Parma Fabio Ferri, primo malato grave di nuova influenza A in Italia, ricoverato il 25 agosto all'ospedale San Gerardo di Monza. Oggi il lieto fine: le dimissioni, il ritorno nella sua citt, il sogno di "una pizza e una bella dormita", rivela mamma Ilaria ai giornalisti, che finalmente pu diventare realt.

Nell'azienda ospedaliera di via Pergolesi, cuore dell'operosa Brianza, festa per tutti. "Alla notizia del rientro a casa Fabio era raggiante", testimonia Alberto Pesci, direttore della Clinica pneumologica del San Gerardo, che ha avviato il giovane alla riabilitazione. E "noi siamo felici insieme a lui", assicura Giuseppe Spata, direttore generale dell'ospedale monzese dove resta invece ricoverato il bimbo di 5 mesi di Legnano (Milano), colpito gravemente dal virus H1N1 perch nato prematuro e gi sofferente di una malattia polmonare cronica. Ma "sta sempre meglio", assicura Paolo Tagliabue, direttore di Neonatologia e terapia intensiva neonatale del San Gerardo: "Ormai respira da solo con l'aggiunta di un po' di ossigeno. Fra poco potremo brindare anche per lui", convinto.

Hanno il sapore della liberazione i toni e i sorrisi dell'equipe che ha assistito Fabio, trasportato d'urgenza da Parma a Monza a fine agosto, un fulmine a ciel sereno nella calda estate lombarda. "E' arrivato da noi in condizioni gravissime - ricorda Roberto Fumagalli, direttore di Anestesia e rianimazione al San Gerardo - Le probabilit di morte in casi simili sono molto alte", ma "in cuor nostro siamo sempre stati ottimisti", confessa Spata. E la speranza non stata delusa: Fabio guarito, "cammina e mangia da solo - dice Pesci - Continuer il suo percorso nell'azienda ospedaliera di Parma, nel Day hospital dell'Unit di riabilitazione motoria. Deve ancora riprendere un po' la potenza muscolare, ma recuperer nel giro di 10-15 giorni di esercizi. Fra 2-3 settimane potr ricominciare un'attivit lavorativa fisicamente leggera, ma entro un mese-un mese e mezzo al massimo potr tornare a vivere esattamente come prima", promette l'esperto. (segue)

(Opa/Adnkronos Salute)