febbre suina: monza, fuori pericolo neonato ricoverato al s.gerardo
febbre suina: monza, fuori pericolo neonato ricoverato al s.gerardo
il medico, tra poco stapperemo champagne anche per lui

Monza, 13 ott. (Adnkronos Salute) - Continua a migliorare il bimbo di 5 mesi di Legnano (Milano), ricoverato all'ospedale S.Gerardo di Monza per una forma grave di nuova influenza A. Il piccolo "respira solo con l'aiuto di un po' di ossigeno - spiega ai giornalisti Paolo Tagliabue, direttore di Neonatologia e terapia intensiva neonatale dell'azienda ospedaliera brianzola, oggi in conferenza stampa in occasione delle dimissioni del 24enne di Parma che ha sconfitto il virus H1N1 - tra poco stapperemo una bottiglia di champagne anche per questo bimbo", sorride il medico.

"Il bambino - ricorda Tagliabue - nato prematuro e gi soffriva di una malattia polmonare cronica. Proprio per questo il virus H1N1 lo ha colpito con sintomi esplosivi. Il piccolo era in condizioni molto critiche. E' stato ricoverato in terapia intensiva e sottoposto a ventilazione meccanica per 15 giorni. Da una settimana respira autonomamente, ha solo bisogno dell'aggiunta di un po' di ossigeno pi che altro per la patologia di base che gi presentava", precisa.

"La forma influenzale non c' pi - puntualizza l'esperto - il virus scomparso dai polmoni e dalle prime vie aeree". Il bimbo " ancora in terapia intensiva - dice il direttore generale Giuseppe Spata - proprio perch nato prematuro e affetto da malattia cronica". Semplicemente, conclude Tagliabue, il virus H1N1 "ha risvegliato l'ossigeno-dipendenza che caratterizzer la vita del piccolo per un po' a causa della malattia cronica polmonare".

(Opa/Adnkronos Salute)