trapianti: consenso su carta identita', da milano appello per legge (2)
trapianti: consenso su carta identita', da milano appello per legge (2)
10 europei al giorno muoiono in lista d'attesa, in italia si aspetta 3 anni per un rene

(Adnkronos Salute) - Da qui l'appoggio al ddl n. 1041 del 23 settembre 2008 che, sottolinea la senatrice Bianconi in una lettera inviata a Onda, "mira a modificare in parte l'attuale normativa italiana che pone la persona in vita, quale titolare del diritto, ad esprimersi favorevolmente o meno sulla donazione dei propri organi e tessuti".

Il disegno di legge, prosegue Bianconi, "consta di un solo articolo volto a prevedere che la carta d'identit debba indicare il consenso della persona cui si riferisce a donare i propri organi in caso di morte". Un semplice s, scritto nero su bianco su un documento, per semplificare il meccanismo di avvio che mette in moto la macchina dei trapianti. "E' risaputo - riflette la senatrice - che la donazione di organi ancora un problema, le liste di attesa per i trapianti sono lunghe anche per la difficolt di reperire gli organi". Per un rene in Italia si aspetta anche "oltre 3 anni", ricorda.

Non va meglio in Europa. Nelle liste del Vecchio continente "sono pi di 60 mila i pazienti che attendono un trapianto". E ogni giorno, conclude, "muoiono 10 persone in attesa di un organo".

(Lus/Adnkronos Salute)