Sanita' Emilia R.: Bologna, da lunedi' psicologo gratis in 6 farmacie
Sanita' Emilia R.: Bologna, da lunedi' psicologo gratis in 6 farmacie
Progetto attivo a Milano ispira iniziativa

Bologna, 3 feb. (Adnkronos Salute) - Un colloquio di un'ora, completamente gratuito, con una psicologa specializzata che si potr incontrare fino a un massimo di tre volte, in uno spazio riservato all'interno di una farmacia. E' l'iniziativa presentata oggi a Bologna da Ascom, Ascomfarma e Istituto di psicoanalisi neofreudiana 'Erich Fromm'. Da luned prossimo, tre dottoresse laureate in psicologia e specializzate nell'istituto diretto da Giuseppe Ferrari, presteranno il servizio volontaristicamente, una volta a settimana, in 5 farmacie di Bologna (Dei Servi, Dell'Immacolata, Dei Pini, San'Anna e Zincone) e nella farmacia Salus di Casalecchio di Reno. Per prenotare l'incontro basta contattare una delle farmacie associate ad Ascomfarma, per concordare un appuntamento. Il servizio rivolto solo ai maggiorenni.

L'intero progetto, illustrato oggi a palazzo Segni Masetti, volto "a potenziare il messaggio di accoglienza e di ascolto che le farmacie gi svolgono quotidianamente", ha specificato il presidente di Ascom Bologna, Enrico Postacchini. "L'esperienza di Bologna - ha aggiunto la presidente di Ascofarma, Lea Garofai - durer 6 mesi, al termine dei quali faremo un report per capire come proseguire e inserire nuove farmacie". L'iniziativa, ha poi precisato Garofai, "ricalca quella gi attiva da un anno a Milano dove, in collaborazione con il Comune e l'universit Cattolica, si partiti con 6 farmacie che oggi sono diventate 24, per un totale di 560 persone che hanno avuto un colloquio psicologico", ha ricordato.

"Si stima che nel 2020 la depressione sar la prima causa di patologie e coster al Paese una spesa sanitaria del 3-4% del Pil", ha avvertito Ferrari, puntualizzando che "secondo recenti ricerche della Regione, in Emilia Romagna il 7,3% della popolazione ha vissuto un disagio mentale nell'ultimo anno, il 18,6% almeno una volta nella vita. Ad essere pi colpiti sono le donne, i disoccupati e gli anziani. Tuttavia il 40% delle persone con disturbi psichici dice non essersi mai rivolto a nessuno, il 16% si rivolto ai familiari e il 35% a figure mediche o simili". Alla fine dei primi 6 mesi di sperimentazione, l'intento dei promotori del progetto organizzare un convegno che tiri le fila del lavoro svolto e indichi la strada da percorre per un ulteriore sviluppo dell'iniziativa.

(Adnk/Adnkronos Salute)